79 Eventi

Ordina per

Venerdì 29 Giugno ore 17, presso la Sala della Torre Civica (via della Cittadella) di Chiavari, si terrà la presentazione del libro “Sebben che siamo donne. Resistenza al femminile in IV zona operativa, tra La Spezia e Lunigiana” di Giorgio Pagano e Maria Cristina Mirabello. Parteciperanno l’Assessore alla Cultura e vice sindaco Silvia Stanig, Erri Devoto, dell’associazione di cultura politica “Il Bandolo”, Roberto Kasman, Presidente della Sezione Anpi di Chiavari, con un intervento della giornalista di La Repubblica Donatella Alfonso. Il libro fornisce una documentazione dettagliata per comprendere il fenomeno della Resistenza al femminile: moltissime donne, nate e cresciute sotto il fascismo, mai prima protagoniste, compirono dopo il 25 luglio e l’8 settembre 1943 scelte morali pesanti e drammatiche. Parteciparono agli scioperi operai, organizzarono proteste, diventarono staffette o partigiane in armi, nelle campagne e nelle montagne si sviluppò la Resistenza civile delle donne, che furono curatrici e sostenitrici: senza il loro aiuto, variamente declinato fra silenzio, protezione, assistenza, il movimento partigiano non avrebbe potuto superare le traversie del durissimo inverno 1944-45. Tra le protagoniste del libro ci sono le donne delle campagne e delle montagne, tra cui le donne di Maissana e Varese Ligure sostenitrici della Brigata garibaldina “Coduri”, che operava […]

A tre anni dal 700° anniversario della morte di Dante Alighieri, che sarà celebrato in tutto il mondo, Chiavari, insieme con il Comune di Neirone, riscopre i luoghi citati dal Sommo Poeta. Neirone e Chiavari, come documentato da Paola Manni, vicepresidente dell’Accademia della Crusca, docente di filologia italiana all’Università di Firenze, sono entrambi siti danteschi. A Neirone, si trovano i ruderi dell’antico borgo di ‘Siestri’, citato nel XIX Cantico del Purgatorio, in cui il Sommo Poeta racconta l’incontro con Papa Adriano V dei Fieschi cominciando la terzina con ‘Intra Siestri e Chiaveri s’adima una fiumana bella’. Dante Alighieri, in viaggio per Milano, arrivò in Liguria nel 1311, dopo un soggiorno in Lunigiana, terra dei Malaspina, chiamato per un arbitrato per una questione di confini tra i signori feudali. Il tragitto più breve da seguire è la costa verso il Tigullio, la Fontanabuona salendo fino al feudo fliescano di Roccatagliata e passerà per Siestri, sul sentiero dei mercanti fino a Torriglia, per raggiungere poi la Pianura Padana e Milano. Con una lettera di presentazione di Alagia Fieschi, conosciuta in Lunigiana, Dante si fermerà anche nel ‘buen retiro’ dei Fieschi, a San Salvatore di Cogorno, attraverserà il ponte della Maddalena tra Chiavari e Lavagna, sopra […]

Chiudiamo il ciclo Chiavari in giallo con Cristina Rava, che sabato 23 giugno alle ore 18.00 ha scelto di farsi interrogare dal malinconico e ombroso commissario Wallander, il più celebre dei personaggi del grande scrittore svedese Henning Mankell: sarà questo l’ultimo travestimento per Miro Gatti, ideatore della rassegna. Abbiamo dunque iniziato all’insegna del femminile, con la “nostra” Valeria Corciolani, e chiudiamo con un’altra scrittrice di gialli, ospitando una vera “mattatrice” del genere che viene dal ponente ligure: infatti Cristina Rava è nata e vive ad Albenga, che ha anche scelto come scenario per molti dei suoi libri. Con una peculiarità: aver saputo dar vita a due personaggi di “investigatori” diversi, un commissario Rebaudengo dalla cui costola narrativa, per così dire, è nata dopo qualche anno la patologa Ardelia Spinola, che la stessa Rava avverte non avere nulla in comune con altre celebri colleghe, come l’americana Kay Scarpetta o la nostrana Alice Gazzola. Ma che all’inizio della storia era la fidanzata di Rebaudengo… Appuntamento presso la Società Economica di Chiavari.

Venerdì 22 giugno, alle ore 18,30, nella chiesa di San Giovanni Battista a Chiavari, Mons. Franco Isetti e Giorgio Getto Viarengo presenteranno il libro “Storia della Chiesa di San Giovanni Battista” di Paolo Gennaro. Il volume è edito da Internos Edizioni. Ingresso libero.

La Società Economica di Chiavari invita alla presentazione del volume Santo Varni: conoscitore, erudito e artista tra Genova e l’Europa a cura di G. Extermann-L. Damiani-R. Fontanarossa, (Chiavari, 2018), che si terrà venerdì 22 giugno 2018, ore 17,00, presso la Sala Presidenziale di Via Ravaschieri 15. L’ingresso è libero.

E’ ormai un appuntamento tradizionale e molto atteso, che suggella con un riconoscimento importante, il rapporto stretto che esiste tra la Società Economica e il mondo della scuola. Portando avanti e onorando le volontà di alcuni benefattori, che nel passato destinarono risorse economiche a sostegno degli studenti meritevoli del territorio, venerdì 8 giugno, a partire dalle ore 10, nella sala Ghio Schiffini (via Ravaschieri 15) si svolgerà la cerimonia di consegna delle annuali Borse di studio. Da segnalare che quest’anno, oltre alle borse, per così dire, storiche si aggiunge un contributo in più, nato dalla generosità di Lino Tito Fontana, che alle due elargizioni intitolate ai propri genitori, aggiunge quest’anno un terzo riconoscimento a titolo personale. Così commenta il Presidente della Società Economica, Francesco Bruzzo: “La cerimonia di assegnazione delle borse di studio sarà sicuramente una festa per tanti giovani, un evento a loro  gradito che riempirà la nostra sala delle grandi riunioni e premierà fra gli applausi i compagni più meritevoli e spesso, fra loro, anche chi ne ha bisogno. E’ un evento molto bello al quale spero possa partecipare tutto l’Ufficio di Presidenza  a testimonianza di quanto la Nostra Associazione abbia investito ed investa nell’istruzione fin dall’inizio della sua esistenza […]

La Società Economica organizza l’iniziativa “Animus Loci”, itinerario culturale delineato dalla rappresentanza in Italia della Commissione Europea, per celebrare l’anno europeo del patrimonio culturale. Chiavari, dov’è conservato il manoscritto “Giovine Europa”, sollecitato e sottoscritto da Giuseppe Mazzini, sarà la prima tappa che prevede altre 6 località interessate. La manifestazione avrà luogo venerdì 25 e verrà trasmessa in diretta streaming, a partire dalle 16.45, in piazza Mazzini. Vedrà la partecipazione di quattro europarlamentari, che interagiranno con il pubblico, con la moderazione del giornalista Marco Zatterin, corrispondente da Bruxelles del quotidiano La Stampa.

Sabato 26 Maggio, alle ore 17, nella sala Ghio Schiffini della Società Economica di Chiavari (in via Ravaschieri 15), prosegue la rassegna “Chiavari in giallo”, nella quale sette fra i maggiori giallisti liguri verranno “interrogati” da Miro Gatti nei panni di altrettanti famosi detective. Sarà il turno di Massimo Ansaldo, l’avvocato spezzino scrittore di gialli, che verrà interrogato da Padre Brown, il più atipico degli investigatori. Sapendo che Ansaldo è cofondatore a La Spezia della associazione culturale Chesterton’s cigars and spirits club, non ci meraviglia la sua scelta di sottoporsi all’interrogatorio del mite e acutissimo pretino creato appunto dal grandissimo scrittore inglese. Vedremo come Miro Gatti si calerà nella sua tonaca… Buon divertimento! L’ingresso è libero.

Mercoledì 23 Maggio, alle ore 17, presso la Sala Presidenziale della Società Economica di Chiavari (via Ravaschieri 15), viene presentato il libro “I Mazzini e i Bixio: gente di Chiavari protagonista dell’Ottocento”, scritto da Cesare Dotti. Il volume viene pubblicato nel 130° anniversario dell’inaugurazione del monumento a Giuseppe Mazzini. L’ingresso è libero.

Una serata di “Racconti, passioni e impegno civile” per ritrovare il desiderio di costruire legami buoni nella società che possano sconfiggere ingiustizie, malativita, egoismi. MERCOLEDÌ 23 MAGGIO  alle ore 21:00 a Lavagna, presso l’Auditorium “G. B. Campodonico”. La serata, che sarà coordinata dalla giornalista Claudia Sanguineti, nasce dalla presentazione di un libro. “Il giardino della memoria” affonda le radici nella cronaca di uno dei più efferati delitti mafiosi degli ultimi decenni: il rapimento del tredicenne Giuseppe Di Matteo e il suo assassinio, due anni dopo, l’11 gennaio 1996. L’io narrante della storia è un regista teatrale che accetta l’incarico di scrivere una pièce e per farlo si concentra sui giorni di prigionia del ragazzo; al suo racconto si alternano la voce della vittima che sogna, si arrabbia, è la voce palpitante che attanaglia il cuore, ma è capace di illuminare anche gli ultimi 180 giorni di buio nel bunker. Ci sono, infine, le voci fissate nella trascrizione di stralci di atti giudiziari del processo. Al racconto tetro della vicenda l’autore aggiunge una dimensione più profondamente poetica che solo la scrittura, attraverso l’immaginazione, gli consente. Lo scrittore ripercorre quei giorni di prigionia, immaginando quello che potevano essere stati i sogni, le speranze, […]

Martedì 22 Maggio, alle ore 16,30, presso la Sala Livellara di Via Delpino 2 a Chiavari, prosegue il 13° Corso di Cultura Genovese organizzato dall’Associazione Culturale O Castello. In programma una conversazione di Duilio Citi dal titolo “Le mie conversazioni con Mino Orbolo“.  L’ingresso è libero.

Sabato 19 Maggio il Museo archeologico di Chiavari partecipa alla Festa dei Musei e alla 14° edizione della Notte Europea dei Musei con un’apertura straordinaria dalle 17 alle 22 e con l’iniziativa Museo in Fermento: ogni mezz’ora si alterneranno speciali visite guidate per riscoprire l’antica storia della birra che termineranno con una degustazione offerta dal birrificio Birra Leo. Grazie all’evento Museo in Fermento sarà possibile ripercorrere l’antichissima storia della birra e assaggiare una speciale ‘Ale ai fiori di luppolo’, realizzata da Birra Leo per il Museo Archeologico di Chiavari. Oggi dissetante e beverina, alcolico comune tra i tanti a disposizione nei locali pubblici e sulla nostra tavola, 2800 anni fa la birra era il segno distintivo di un’appartenenza culturale, bevanda tradizionale di un popolo che, privo di letteratura, ci rivela aspetti di sé attraverso i ricchi corredi della necropoli raccontata nel Museo Archeologico di Chiavari. A partire dalle ore 17.30 di sabato, ogni 30 minuti il pubblico potrà assistere ad una presentazione sul consumo della birra nell’Antichità nel Salone della Galleria di Palazzo Rocca e, di seguito, sarà coinvolto in una visita guidata e nella degustazione di birra artigianale direttamente nelle sale del MAC. Le attività, a carattere gratuito, avranno una durata di circa 45 minuti. Ultimo […]