40 Eventi

Ordina per

È diventato un libro il racconto di Massimo Minella, che per Teatro Pubblico Ligure ha debuttato con successo il 16 luglio 2018 allo “Scali a mare Pieve Ligure Art Festival” e il 5 luglio 2019 è andato in scena nel luogo dove si sono svolti i fatti: Coreglia, un paese tra i monti dell’Appennino, alle spalle di Chiavari. Il volume Campo 52. Pian di Coreglia 1941-1944 di Massimo Minella, edito da Mursia con la prefazione di Tomaso Montanari, sarà presentato mercoledì 29 gennaio (ore 18) presso Wylab, in via Davide Gagliardo 7 a Chiavari (Genova), in collaborazione con il settimanale online ‘Piazza Levante’. Introdotti da Antonio Gozzi, editore di ‘Piazza Levante’, lo storico Giorgio Getto Viarengo e il musicista Franco Piccolo saranno in dialogo con l’Autore. L’ingresso è libero. Campo 52 racconta una storia vera che è stata dimenticata. «In fondo è breve la vita di Campo 52 – dichiara Minella – poco più di tre anni, in cui all’infamia della guerra, alla cancellazione delle libertà e alle persecuzioni razziali si mischiano scelte sorprendenti capaci di far emergere squarci di umanità». Campo 52 è stato il più grande campo di concentramento della Liguria per prigionieri di guerra alleati e, dopo l’8 […]

Mercoledì 29 gennaio alle ore 11, presso l’Auditorium San Francesco di Chiavari, Lunaria Teatro presenta, in occasione del Giorno della Memoria, lo spettacolo ‘La guerra non mia’, di Paolo Portesine e con Paolo Portesine e Ludovico Portesine. L’ingresso è libero. L’alpino della divisione Cuneense Lodovico Portesine, classe 1918 racconta, attraverso le sue parole interpretate dal figlio attore Paolo, le vicissitudini da lui patite in prima persona, inizialmente in Albania, poi nella disastrosa campagna di Russia, che ha per drammatico epilogo la prigionia in Siberia, dove il racconto si ferma. Una cronaca cruda, disincantata, di fatti realmente accaduti nei più tragici momenti del nostro esercito durante la II Guerra Mondiale, dove gli eroismi sono dettati dalla disperazione, dalla fame e dal desiderio di sopravvivere: la ritirata dal fronte del Don e la storia sventurata dell’ ARMIR, il gesto che gli varrà la medaglia al valore, la disfatta, e infine il viaggio di trenta giorni sui vagoni piombati verso i campi di lavoro, dove arriva a pesare 32 chili. Lodovico Portesine stesso (i prossimi saranno 101 anni) è presente in scena con il suo cappello d’alpino, testimone vivente di una storia incredibilmente vera in ogni particolare. Ascolta i ricordi della sua gioventù […]

Dopo il successo al Dionisio Festival, Michel Placido ritorna a Chiavari giovedì 12 dicembre, a partire dalle ore 20 presso l’Auditorium San Francesco, con la pièce dedicata al genio di Da Vinci “Lionardo. La più grande opera fu proprio la sua eredità”. Lo spettacolo è stato organizzato dalla Fondazione Mediolanum, in sinergia con Confindustria Genova, e sarà gratuito e aperto alla cittadinanza fino ad esaurimento posti. Per permetterne una maggiore fruizione, vista la capacità ridotta della sala, l’amministrazione ha predisposto l’installazione di un maxi schermo presso l’Auditorium della Filarmonica di Chiavari, in Largo Pessagno 1. Un lavoro inedito che Michele Placido ha realizzato con Gian Luca Bianco, in collaborazione con Centodieci.it, piattaforma culturale di Mediolanum Corporate University. L’opera, che vede la partecipazione di Tommaso Moggi e di Anna Gargano, è nata in occasione delle celebrazioni dei cinquecento anni dalla morte dell’artista, e vede l’attore narrare l’intenso legame umano, artistico e professionale del genio vinciano con l’allievo prediletto Francesco Melzi. «Grazie alla cooperazione tra Comune, Confindustria e Fondazione Mediolanum, iniziata già durante il Festival della Parola 2019, Chiavari ospiterà per la seconda volta uno degli attori italiani più conosciuti, lo straordinario Michele Placido con uno spettacolo davvero inedito. Ringrazio, quindi, Mediolanum per aver regalato […]

Venerdì 4 ottobre 2019, alle ore 21, presso l’Auditorium San Francesco di Chiavari, va in scena la commedia “47, morto ch’o parla”, tre atti di Enrico Scaravelli e di Battistina Rambelli, con la Compagnia Teatrale San Fruttuoso di Genova. Lo spettacolo fa parte della trentaduesima rassegna di teatro in dialetto “Elio Rossi”, a cura dell’Associazione O Castello di Chiavari.

Sei pièce teatrali, sette big dello spettacolo, un direttore artistico d’eccezione e una splendida location affacciata sul mare con vista sul promontorio di Portofino: questi gli ingredienti di Dionisio Festival, la prima rassegna teatrale made in Chiavari. La rassegna è organizzata dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Chiavari insieme a Davide Paganini, direttore artistico della manifestazione e noto attore italiano, impegnato in diversi progetti tra cui l’ultimo film di Cassini “Oltre la Bufera”. L’estate teatrale chiavarese ha il patrocinio di Regione Liguria e della Camera di Commercio di Genova. Un ventaglio di proposte diversificate con l’obiettivo di soddisfare i gusti degli spettatori, accontentando i turisti e coccolando i residenti. Il programma, articolato in sei appuntamenti tutti gratuiti, propone drammi e commedie con attori di fama nazionale nella meravigliosa cornice affacciata sul mare di piazza Gagliardo: gran finale il 28 agosto con Alessandro Preziosi in “Moby Dick”.

Sei pièce teatrali, sette big dello spettacolo, un direttore artistico d’eccezione e una splendida location affacciata sul mare con vista sul promontorio di Portofino: questi gli ingredienti di Dionisio Festival, la prima rassegna teatrale made in Chiavari. La rassegna è organizzata dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Chiavari insieme a Davide Paganini, direttore artistico della manifestazione e noto attore italiano, impegnato in diversi progetti tra cui l’ultimo film di Cassini “Oltre la Bufera”. L’estate teatrale chiavarese ha il patrocinio di Regione Liguria e della Camera di Commercio di Genova. Un ventaglio di proposte diversificate con l’obiettivo di soddisfare i gusti degli spettatori, accontentando i turisti e coccolando i residenti. Il programma, articolato in sei appuntamenti tutti gratuiti, propone drammi e commedie con attori di fama nazionale nella meravigliosa cornice affacciata sul mare di piazza Gagliardo: si prosegue il 18 agosto con Monica Guerritore in “Dall’Inferno all’Infinito”.

L’evento Dante Fiumana Bella 2019 punta a inserire Chiavari, Neirone e San Colombano Certenoli nelle celebrazioni dei 700 anni dalla morte di Dante in programma nel 2021. Iniziativa che ha avuto il suo punto di partenza con la prima edizione di Dante Fiumana Bella lo scorso anno, a Chiavari e a Neirone e con il recupero, sostenuto dal Ministero dei Beni Culturali e Ambientali, della frazione di Siestri, nel Comune di Neirone (citata dal Sommo Poeta nel XIX Canto del Purgatorio) con il riconoscimento ufficiale del sito dantesco da parte dell’Accademia della Crusca e dello studioso Giorgio Inglese nella revisione del testo della Divina Commedia, nella nuova edizione di Carocci editore, uscita nei mesi scorsi. Altro tema della manifestazione, l’adesione dei Comuni di Chiavari, Neirone e San Colombano Certenoli alla proposta del Corriere della Sera di istituire una Giornata mondiale dedicata a Dante, un Danteday, o meglio un Dantedì, dedicato all’orgoglio della lingua italiana, nel dna del nostro Paese, cui hanno già aderito eminenti studiosi dantisti riconoscendo al Sommo Poeta la nostra identità. Giancarlo Giannini, Vittorio Sgarbi e il pianista Andrea Bacchetti, gli attori ravennati Cesare Flamigni e Giovanna Vigilanti saranno tra gli ospiti della seconda edizione della manifestazione estiva Dante […]

Sei pièce teatrali, sette big dello spettacolo, un direttore artistico d’eccezione e una splendida location affacciata sul mare con vista sul promontorio di Portofino: questi gli ingredienti di Dionisio Festival, la prima rassegna teatrale made in Chiavari. La rassegna è organizzata dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Chiavari insieme a Davide Paganini, direttore artistico della manifestazione e noto attore italiano, impegnato in diversi progetti tra cui l’ultimo film di Cassini “Oltre la Bufera”. L’estate teatrale chiavarese ha il patrocinio di Regione Liguria e della Camera di Commercio di Genova. Un ventaglio di proposte diversificate con l’obiettivo di soddisfare i gusti degli spettatori, accontentando i turisti e coccolando i residenti. Il programma, articolato in sei appuntamenti tutti gratuiti, propone drammi e commedie con attori di fama nazionale nella meravigliosa cornice affacciata sul mare di piazza Gagliardo: si prosegue il 5 agosto con Michele Placido in “Serata d’onore: a lezione da Michele Placido”.

Sei pièce teatrali, sette big dello spettacolo, un direttore artistico d’eccezione e una splendida location affacciata sul mare con vista sul promontorio di Portofino: questi gli ingredienti di Dionisio Festival, la prima rassegna teatrale made in Chiavari. La rassegna è organizzata dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Chiavari insieme a Davide Paganini, direttore artistico della manifestazione e noto attore italiano, impegnato in diversi progetti tra cui l’ultimo film di Cassini “Oltre la Bufera”. L’estate teatrale chiavarese ha il patrocinio di Regione Liguria e della Camera di Commercio di Genova. Un ventaglio di proposte diversificate con l’obiettivo di soddisfare i gusti degli spettatori, accontentando i turisti e coccolando i residenti. Il programma, articolato in sei appuntamenti tutti gratuiti, propone drammi e commedie con attori di fama nazionale nella meravigliosa cornice affacciata sul mare di piazza Gagliardo: si prosegue il 31 luglio con il duo di attori, Davide Paganini e Massimo Caretta, che interpreteranno “Maratona di New York”.

Sei pièce teatrali, sette big dello spettacolo, un direttore artistico d’eccezione e una splendida location affacciata sul mare con vista sul promontorio di Portofino: questi gli ingredienti di Dionisio Festival, la prima rassegna teatrale made in Chiavari. La rassegna è organizzata dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Chiavari insieme a Davide Paganini, direttore artistico della manifestazione e noto attore italiano, impegnato in diversi progetti tra cui l’ultimo film di Cassini “Oltre la Bufera”. L’estate teatrale chiavarese ha il patrocinio di Regione Liguria e della Camera di Commercio di Genova. Un ventaglio di proposte diversificate con l’obiettivo di soddisfare i gusti degli spettatori, accontentando i turisti e coccolando i residenti. Il programma, articolato in sei appuntamenti tutti gratuiti, propone drammi e commedie con attori di fama nazionale nella meravigliosa cornice affacciata sul mare di piazza Gagliardo: si prosegue il 18 Luglio con Paolo Rossi che presenterà al pubblico “Jannacceide”.

Sei pièce teatrali, sette big dello spettacolo, un direttore artistico d’eccezione e una splendida location affacciata sul mare con vista sul promontorio di Portofino: questi gli ingredienti di Dionisio Festival, la prima rassegna teatrale made in Chiavari. La rassegna è organizzata dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Chiavari insieme a Davide Paganini, direttore artistico della manifestazione e noto attore italiano, impegnato in diversi progetti tra cui l’ultimo film di Cassini “Oltre la Bufera”. L’estate teatrale chiavarese ha il patrocinio di Regione Liguria e della Camera di Commercio di Genova. Un ventaglio di proposte diversificate con l’obiettivo di soddisfare i gusti degli spettatori, accontentando i turisti e coccolando i residenti. Il programma, articolato in sei appuntamenti tutti gratuiti, propone drammi e commedie con attori di fama nazionale nella meravigliosa cornice affacciata sul mare di piazza Gagliardo: si parte giovedì 4 Luglio con Gabriele Lavia in “Lavia dice Leopardi”, mentre il 18 Luglio Paolo Rossi presenterà al pubblico “Jannacceide”, per proseguire il 31 luglio con il duo di attori, Davide Paganini e Massimo Caretta, che interpreteranno “Maratona di New York”. Agosto si apre con Michele Placido e la sua “Serata d’onore”, per continuare il 18 Agosto con “Dall’inferno all’infinito” la cui protagonista sarà Monica Guerritore; ed infine, […]

Il 21 marzo è la Giornata contro le Mafie. Mercoledì 3 aprile, alle 21, pochi giorni dopo, a Chiavari, all’ Auditorium San Francesco, si vuole ricordare cosi: “ Mio padre, un magistrato – storia di Rocco Chinnici ucciso dalla mafia, raccontata dalla figlia “ è il titolo dello spettacolo scritto da Clara Costanzo, ispirato al libro di Caterina Chinnici “ E’ così lieve il tuo bacio sulla fronte”, dedicato a Rocco Chinnici, giudice pioniere dell’antimafia, assassinato con una fiat 126 imbottita di tritolo. Il lavoro nasce dall’incontro di Clara Costanzo, autrice ed interprete, con Caterina Chinnici, figlia del magistrato, in un caldo pomeriggio d’estate, in Sicilia: poche parole di intesa, sguardi di stima reciproca e il desiderio comune di narrare una vita. Il violino di Roberto Izzo accompagna in scena Clara che, come se fosse Caterina, racconta la storia del suo papà, Rocco Chinnici: un magistrato, un eroe, un martire ma soprattutto un uomo, un marito, un padre. Rocco Chinnici fu il primo ad affermare che per combattere la mafia bisognasse colpirla negli affari economici; fu il primo ad intuire l’unitarietà e l’interdipendenza fra tutte le famiglie mafiose e conseguentemente, l’interconnessione dei grandi delitti di mafia; fu il primo a […]