L’associazione si prefigge di offrire proposte culturali in svariati campi quali: politico, storico, sociale, geografico e altre umanità.

Dal 2009 l’associazione ha prodotto quarantatre eventi.

Chiunque sia interessato alla nostra proposta culturale.

3 Eventi

Ordina per

Proseguono le iniziative de Il Bandolo versione social. Venerdì 8 gennaio, dalle ore 8 in poi, si potrà visualizzare sulla pagina Facebook del Bandolo e sul canale YouTube l’intervento di Alessandro Bocconcelli, specialista della ricerca alla Woods Hole Massachusetts. Si parlerà di comportamento dei mammiferi marini: etichettatura e impatto del rumore; tecnologia e ingegneria della pesca; maricoltura; dinamica delle schiere ormeggiate e trainate; pacchetti di sensori subacquei; sistemi di ormeggio di superficie e sotterranei; telemetria dei dati da ormeggi oceanografici; cavi e terminazioni elettromeccanici; operazioni marine con navi da ricerca. La Woods Hole Oceanographic Institution si dedica al progresso della conoscenza dell’oceano e della sua connessione con il sistema Terra attraverso un impegno costante per l’eccellenza nella scienza, nell’ingegneria e nell’istruzione e all’applicazione di questa conoscenza. L’oceano è una caratteristica distintiva del nostro pianeta e cruciale per la vita sulla Terra, eppure rimane una delle ultime frontiere inesplorate del pianeta. Per questo motivo, gli scienziati e gli ingegneri dell’OMS si impegnano a comprendere tutti gli aspetti dell’oceano e le sue complesse connessioni con l’atmosfera terrestre, la terra, il ghiaccio, il fondo marino e la vita, inclusa l’umanità. Ciò è essenziale non solo per far progredire la conoscenza del nostro pianeta, ma […]

Proseguono le iniziative de Il Bandolo versione social. Venerdì 15 gennaio, dalle ore 8 in poi, si potrà visualizzare sulla pagina Facebook del Bandolo e sul canale YouTube l’intervento di Claudia Vaccarezza, geografa storica e membro dell’Osservatorio dei Fenomeni Urbani della Società Economica di Chiavari. Il paesaggio rurale storico – ovvero tutte quelle porzioni di territorio in cui gli ordinamenti colturali sono caratterizzati da una lunga persistenza storica e forti legami con i sistemi sociali ed economici locali che li hanno prodotti – costituiscono un patrimonio culturale di grande valore. “Il paesaggio rurale storico è un bene culturale riconosciuto dal codice dei beni culturale e paesaggistici”. Con questa definizione esordisce Claudia Vaccarezza nel suo prezioso contributo alla conoscenza di una realtà, quella del paesaggio rurale storico, per il cui studio necessitano una molteplicità di conoscenze diventando strumento indispensabile per una  corretta gestione della pianificazione anche nei piani urbanistici, inoltre questo studio può andare a comprendere quali buone pratiche mettere in atto per contrastare gli effetti dell’abbandono. Purtroppo nella nostra regione è presente una copertura forestale di recente formazione ,di scarsa qualità ambientale ed insicurezza geologica, ed ormai poche sono le tracce del pascolo alberato presente nell’Apennino che ormai troviamo solo […]